Ridefinizione di plessi scolastici

concorso

Scicli, ITALIA - 2009

Il nodo principale dell’intervento è rappresentato da un nuovo armonioso sviluppo dell’insieme delle facciate sud-est, ora molto disomogeneo.
Considerata la motivata raccomandazione della Sovrintendenza di mantenere, anche se non integralmente, la facciata anni ‘60 dell’ex scuola Lipparini, l’intervento richiederà la creazione di due quinte, due giunti architettonici tra l’edificio moderno e quelli storici realizzati tra il ‘700 e la prima metà dell’800.

Saranno necessari interventi di “pulizia” e di ricucitura degli spazi, sia attraverso la riconversione e il ridisegno di volumetrie esistenti che attraverso rimodulazioni volumetriche di modesta entità di porzioni di edifici chiaramente fuori contesto.
Il tutto dovrà essere attentamente affrontato e calibrato alla luce delle norme in vigore, ma all’occorrenza dovrà essere anche considerata l’opportunità di piccoli aggiustamenti.

Share Project